Il carnevale è alle porte e Forno_Margherita è qui per darti quante più possibili informazioni per far si che la riuscita dei tuoi dolcetti sia ottimale, le castagnole

Quindi si Guest Star della settimana…rullo di tamburi…
Le Castagnole!

Problema più comune? Il problema più comune ovviamente è che le Castagnole non ti vengano come desideravi, come avevi tanto immaginato.

Magari hai visto una foto delle Castagnole su di una ricetta, oppure ti è capitato di vederle dal vivo all’interno di un attività commerciale e ti sei detto “quasi quasi le rifaccio a casa…

Solo che quando ti ci sei messa…niente, il risultato finale non è stato dei migliori! 

Ma tranquilla può accadere, non disperare! Sono in molti a provare a fare le Castagnole e non riuscire e non perchè non si è capaci, piuttosto perchè non ci son stati detti i consigli giusti. 

Le cose più gravi che possono capitare quando fai le Castagnole sono due…

GLI ORRORI

Gli errori che spesso si commettono durante la preparazione delle Castagnole, li andremo poi a riscontrare nel risultato finale. Si evinceranno sia durante la masticazione, dato che risulteranno dure, nel sapore e sia nella forma, poiché saranno meno sferiche.

Per quanto riguarda il fatto di trovarle dure alla masticazione, intendo che già poco dopo aver creato le tue Castagnole esse possano risultare un pò troppo durette nel morderle.

Figuriamoci il giorno dopo…Si perchè, dato che non puoi mangiare tutte le Castagnole che hai fatto lo stesso giorno, te ne avanzerà qualcuna no? 
Bene! Solo che quando le mangerai a distanza di un giorno, se erano già un pò durette lo stesso giorno che le hai fatte, immagino il giorno dopo.

Questo sai da cosa dipende?

Il fatto che le Castagnole siano dure, può semplicemente voler dire che non sono  stati usati gli ingredienti giusti.

Invece con alterazione del sapore e della forma intendo ovviamente che non ti verranno con il loro giusto sapore e forma sferica.
Questo perché c’è un piccolissimo dettaglio che vien sbagliato. Un passo nel procedimento per la creazione delle Castagnole che non tutti sanno di dover fare.

SOLUZIONI GIUSTE

Per risolvere il primo degli errori che ti ho narrato prima e cioè quello della “durezza” della Castagnola, devi usare un determinato tipo di ingrediente e cioè la Patata lessa.

La Patata lessa che spesso non viene citata nelle ricette, gioca invece un ruolo determinante. Essa, oltre a conferire morbidezza all’interno della Castagnola, da anche fragranza al suo esterno.
Insomma con la Patata lessa cambia tutto, per non parlare poi del fatto che rimarranno morbide anche il giorno dopo ; )

Invece per evitare che le tue Castagnole possano subire un’alterazione nel gusto e nella forma dovrai immergere il cucchiaio nell’olio…

Cioè???

Significa che quando andrai a staccare i pezzettini di pastella i quali poi andrai a friggere, dovrai farlo con un cucchiaio che sia bagnato nell’olio. Perché…
Perché altrimenti lo scenario sarà questo e cioè…Dopo aver creato il blocco grande di pastella, andrai a staccargli dei pezzettini che abbiano appunto la grandezza delle Castagnole finali.

Bene! Ora, per far si che ciò accada userai un cucchiaio poiché grazie al medesimo, ogni pezzetto che andrai a staccare avrà la stessa grandezza. Ed infine con un dito staccherai il pezzetto di pastella dal cucchiaio per poterlo poi friggere.

Ora, se il cucchiaio non sarà bagnato nell’olio, quando andrai con il dito a staccare la pastella, sai cosa accadrà? L’irreparabile…

E cioè che in primis quando staccherai la pastella dal cucchiaio, si staccherà malissimo ed ovviamente non avrà più quella bellissima forma sferica compatta ma diventerà tutta sfilacciata.  Ed in secundis friggendola così tutta sfilacciata, andrà inevitabilmente a perdere pezzettini di se stessa nell’olio durante la frittura.

Pezzettini di pastella che a forza di continuare a friggere altre Castagnole, si bruceranno sempre più nell’olio. Questo chiaramente farà si che l’olio prenda un gusto forte che saprà di bruciato mano a mano che continuerai appunto a friggere altre Castagnole.

Mentre se intingerai il cucchiaio nell’olio, quando con il dito la andrai a staccare la pastella, essa verrà via facilmente mantenendo la sua forma compatta e sferica.

Quella forma compatta che farà sì non si perdano pezzetti durante la frittura.

Questo è quanto…Spero rispetto alle classiche ricette, ti abbia dato degli spunti in più! A presto ; )

Forno_Margherita, oltre 50 anni…in consigli !